Progetti dedicati alle famiglie in difficoltà e con minori

Abbiamo deciso di iniziare una serie di progetti dedicati alle famiglie in difficoltà e con minori che abbraccia vari ambiti: supporto psicologico alle famiglie, prevenzione oculistica, cure odontoiatriche, supporto all'alimentazione nel primo anno di vita e promozione di una alimentazione corretta.
Accoglienza, ascolto ed organizzazione di percorsi sanitari specifici

In Italia attualmente più di 1 milione di bambini vive in uno stato di indigenza, l’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha aggravato le diseguaglianze ed esteso i confini della povertà. Anche l’ultimo rapporto Caritas Diocesana Forlì-Bertinoro 2019 conferma una condizione di disagio socio economico marcato presente sul nostro territorio.

Per questi motivi abbiamo deciso di iniziare un progetto dedicato alle famiglie in difficoltà e con minori, residenti nel comprensorio di Forlì.
Il nostro obiettivo è quello di realizzare l’apertura di un punto di accoglienza e ascolto, legato ai bisogni sanitari delle famiglie con minori che manifestano disagio e difficoltà nell’ottenere risposte adeguate, al fine di facilitare l’accesso ai servizi sanitari, sia per chi già possiede un’iscrizione al SSN sia per chi, pur avendone costituzionalmente diritto, non la possiede.

L’organizzazione relativa al progetto, prevede una fase iniziale in cui l’apertura del punto di ascolto avrà una cadenza mensile: il primo sabato del mese al mattino dalle 10 alle 11, nell’ambulatorio dell’Associazione Salute e Solidarietà OdV, presso la Fondazione Buon Pastore in via dei Mille n° 28 a Forlì. Saranno presenti operatori sanitari che effettueranno una prima valutazione dei bisogni espressi dalle famiglie che usufruiscono del Servizio per poi attivare eventuali percorsi specialistici.

L’accesso potrà essere su richiesta delle famiglie stesse, tramite prenotazione telefonica diretta o filtrata da operatori Caritas presso i Centri di Ascolto del territorio forlivese.
Alla valutazione dei singoli casi farà seguito l’organizzazione di percorsi sanitari personalizzati e opportunamente accompagnati, supportati e gestiti da volontari dell’associazione. Se necessario potrà essere attivato anche un supporto domiciliare con la collaborazione di operatori volontari della Croce Rossa Italiana (CRI).

Al fine di promuovere percorsi di alfabetizzazione sanitaria potranno essere programmati incontri con gruppi di famiglie; tali incontri, già sperimentati in passato presso la sede dell’Associazione Welcome, potranno prevedere anche la collaborazione di un mediatore culturale per il superamento delle barriere linguistico culturali.

Il progetto prevede infine un sistema di monitoraggio annuale dell’attività del punto di ascolto al fine di migliorare la risposta ai bisogni emersi.

Percorso supporto psicologico ai genitori

Le famiglie in difficoltà con minori spesso manifestano l’esigenza di essere supportate psicologicamente nell’affrontare i problemi legati alla crescita e allo sviluppo psicomotorio dei loro bambini.
All’interno dell’attività dell’ambulatorio per famiglie in difficoltà è previsto la possibilità di una consulenza psicologica per supportare i genitori nel loro ruolo.

Progetto di supporto all’alimentazione nel primo anno di vita

Per ogni bimbo, nei primi 6 mesi di vita, è previsto un consumo mensile da 3 a 5 kg di latte in polvere per un costo di circa 20 Euro al kg. Per i sei mesi successivi la quantità di latte di latte di proseguimento utilizzata è inferiore in quanto inizia il divezzamento ed è di circa 2 kg al mese per un costo al kg di circa 15 Euro.

Nell’ambito di questo progetto è prevista una valutazione dei bisogni delle famiglie indigenti con minori nel primo anno di vita per supportarle nell’acquisto di prodotti dietetici per l’infanzia (latti formulati tipo 1 e 2) qualora non sia possibile utilizzare latte materno.

Salute e Solidarietà supporta l’acquisto di latte in povere qualora non sia possibile utilizzare latte materno

Promozione di una alimentazione corretta per uno stile di vita sano

Prosegue la collaborazione con l’Associazione Welcome nell’organizzazione di incontri di educazione sanitaria aventi l’obiettivo di mettere in grado i genitori prevalentemente stranieri di fare scelte corrette sull’alimentazione dei propri bambini. La realizzazione di tale obiettivo richiede la distribuzione ai bambini di merende sane (frutta di stagione e prodotti da forno freschi) nei pomeriggi di frequenza del Centro educativo.

Percorso odontoiatrico per cure conservative in età pediatrica

Considerando il dato che l’incidenza di carie in età pediatrica sta aumentando e che l’accesso alle cure odontoiatriche presso il Servizio Sanitario Regionale (SSR) è limitato, è in fase di attivazione la convenzione con il Centro Dentistico Romagnolo per garantire tali prestazioni ai minori di famiglie indigenti a prezzi il più possibile accessibili.

Progetto di prevenzione oculistica nell’età pediatrica

Nell’ambito di questo progetto è prevista una valutazione oculistica per eventuali deficit visivi, destinata ai minori che non hanno i requisiti per accedere a visita oculistica presso le strutture del SSR. Le visite saranno eseguite presso gli ambulatori di medici oculisti volontari dell’associazione, che offrono tale prestazione gratuitamente.
Qualora si renda necessaria la prescrizione di lenti correttive (e la famiglia si trovi in difficoltà ad affrontare tale spesa), si procede alla fornitura sia delle lenti che della montatura, per una spesa compresa fra 150 e 200 Euro. Tale fornitura avrà luogo dopo aver verificato l’assenza di requisiti per il rimborso all’interno del SSR.

I Volontari dell’associazione referenti per tale progetto sono:

Laura Gaspari
Medico pediatra

Paola Piccinini
Assistente sanitaria