I risultati della nostra campagna vaccinale (ad oggi)

Alcuni risultati della campagna vaccinale: 23 medici e 5 infermieri volontari, oltre 1500 turni di 6 ore, oltre 60.000 cittadini che abbiamo informato.

All’alba della terza dose vaccinale vogliamo “celebrare” i nostri risultati che, solo qualche mese fa, avremmo considerato impensabili ed irraggiungibili.

Alcuni volontari di Salute e Solidarietà che hanno partecipato alla campagna vaccinale
Alcuni volontari di Salute e Solidarietà che hanno partecipato alla campagna vaccinale

23 medici volontari, oltre 1200 turni di 6 ore come medici vaccinatori, con punte di 45 turni settimanali nei momenti di massimo afflusso ai punti vaccinali, oltre 60.000 cittadini che abbiamo informato e con i quali ci siamo confrontati. 5 infermieri, oltre 300 turni di accoglienza e supporto organizzativo.
Questo è l’apporto che in questi nove mesi noi, medici e infermieri di Salute e Solidarietà, abbiamo dato alla campagna vaccinale antiCovid19 nelle sedi vaccinali del distretto di Forlì, in Fiera e nei quattro “teatri” (Santa Sofia, Predappio, Rocca San Casciano e Modigliana) ed a Cesena in Fiera, a Cesenatico e Savignano.
La maggior parte del lavoro è stata fatta, in Emilia Romagna da due settimane abbiamo raggiunto l’80% dei vaccinati con due dosi e ci stiamo avvicinando all’85%.

in Emilia Romagna da due settimane abbiamo raggiunto l’80 % dei vaccinati con due dosi e ci stiamo avvicinando all’85%

Noi continuiamo ad essere presenti per informare, rispondere alle domande, sciogliere i dubbi di chi si presenta in queste settimane ai punti vaccinali.
E continueremo a fare la nostra parte anche per la somministrazione delle terze dosi.

Vogliamo ringraziare tutti i volontari della nostra associazione che hanno contribuito a questo sforzo (anche a quelli che purtroppo non compaiono in queste immagini).

Grazie anche a tutti i singoli volontari che abbiamo avuto il piacere di conoscere nei centri vaccinali della Romagna: anche il loro contributo ha permesso il successo della campagna antiCovid sul nostro territorio.

Un sentito grazie anche a tutti i famigliari che ci hanno supportato e “sopportato” durante questo lungo percorso.